divider

Sostenibilità ambientale

Premi

  • La seduta Sayl riceve il riconoscimento di "Design dell'anno" dalla commissione degli International Design Awards (IDA) 2010.
    2010

Descrizione

Sedute visitatore Sayl

Storia del prodotto

Le sedute visitatore Sayl possono passare senza problemi dalle sale conferenza agli ambienti di lavoro di gruppo, e viceversa. Le nostre sedute sono state progettate in modo da non dare nell'occhio: il modello a 4 gambe può essere impilato in colonne da 4 garantendo la massima semplicità di stoccaggio. Molte sono le opzioni disponibili per schienale, base, braccioli, colori. Eleganza ad un prezzo accessibile.

Progettate la vostra seduta visitatore

Scegli la seduta visitatore che meglio si adatta ai tuoi usi e alle tue esigenze. Sono disponibili sedute con una base a 4 gambe su piedini o ruote, con o senza braccioli. Oppure scegli una seduta con base a slitta, con o senza braccioli. È possibile avere una sospensione simile allo schienale con sospensione intelligente 3D della seduta da lavoro o un familiare schienale rivestito.

Le sedute visitatore Sayl sono disponibili in un’ampia scelta di colori classici ed espressivi per schienale e sedile, in modo da poter avere una sedia singola o tutto un ufficio che si sposano perfettamente con l’ambiente che le circonda, qualunque esso sia.

Design "eco-dematerializzato"

Yves Béhar è uno dei protagonisti della progettazione ecosostenibile. Con Sayl è andato oltre, avviando il processo di progettazione e riflettendo su cosa potesse essere tolto. Come si poteva utilizzare il minor numero di materiali possibile e raggiungere, ciononostante, i massimi standard? La risposta, ovviamente, era nell’uso dei materiali in modi innovativi.

Le sedute visitatore Sayl sono prodotte in tre continenti per ridurre le distanze tra fabbrica e acquirente.

Le sedute visitatore Sayl non contengono PVC e sono riciclabili per il 92%. Le sedute Sayl sono attualmente certificate GreenGuard ed è in corso la valutazione per il protocollo di design McDonough Braungart Design Chemistry (MNDC) Cradle to Cradle, oltre alla certificazione Level 2.

Sedute visitatore Sayl

Qualità e design accessibili

Accessibile e ingegnosa, Sayl smentisce l’idea che una seduta dal prezzo ragionevole presenti un design sbrigativo e minime caratteristiche ergonomiche. Sin dall’inizio il nostro scopo era di costruire una seduta di elevata qualità, straordinariamente progettata, confortevole e conforme ai nostri standard, oltre a essere economica. Con Sayl ci siamo riusciti.

Storia del design

Abbiamo chiesto al designer Yves Béhar di progettare una sedia altamente accessibile che incorporasse tutte le caratteristiche per cui Herman Miller è conosciuta: design straordinario, ergonomia di prima classe, ingegneria elegante e rispetto per l’ambiente. Béhar, che definisce San Francisco la sua casa, iniziò a osservare i progetti che offrivano di più con il minor numero di materiali. Poi, si soffermò a osservare il simbolo più conosciuto della sua città, vale a dire il Golden Gate Bridge.

Fu uno di quei momenti rivelatori. Béhar si chiese se fosse possibile applicare a una sedia i principi di ingegneria di un ponte a sospensione. Scoprì che non solo tutto ciò era possibile, ma che l’uso di una torre a sospensione per sostenere uno schienale senza struttura avrebbe ridotto i materiali, il peso e l’impatto ambientale. Il materiale di sospensione elastomerico flessibile poteva essere allungato in modo da fornire la massima tensione nei punti dove era necessario il supporto e la minima tensione in quelle zone che potevano consentire la massima gamma di movimenti.

Quindi perché "Sayl" invece di "Ponte"? Osserviamo la seduta lateralmente. Assomiglia a una randa. Il nome riprende i vascelli a vela che passano sotto i ponti e che hanno ispirato il progetto originale. La sostituzione della "i" di "sail" (a vela) con una "y" è un tributo all’innovativa struttura tower a Y della seduta da lavoro.


Riprogettando ogni parte della seduta, Béhar e il suo team di sviluppo sono stati in grado di creare una sedia migliore e più intelligente che rappresenta un nuovo punto di riferimento nella sua categoria per prestazioni, qualità e aspetto.

divider